16 Giugno 2024
Via Bottazzi
Magazine Musica Teatri Catania

Teatro Bellini di Catania: una storia di rinascita

La storia del famoso teatro, tra un’opera e l’altra

Il teatro Bellini di Catania è uno dei più iconici della nostra città. Ma quanti di voi ne conoscono la storia?

In seguito alla distruzione della città di Catania nel 1693, si percepì un grande desiderio di ricostruzione, fervore che poi portò alle prime bozze di costruzione del teatro pubblico. Il progetto era già ipotizzato nel 1700.

Ma fu solo nel 1812 che si pose la base per il nuovo teatro, con l’intenzione di dare vita al “Gran Teatro Municipale” della città di Catania. 

Orchestra del Teatro Bellini di Catania

Per una serie di problemi dovuti alla mancanza di fondi, il vero e proprio teatro venne costruito solo nel 1870. Si decise di dare l’incarico all’architetto Andrea Scala, specializzato in costruzioni teatrali. 

Dopo un grande dibattitto riguardo la sede del teatro, la scelta cadde su Piazza Cutelli.

Nel 1880, circa dieci anni dopo, si avviarono finalmente i lavori che terminarono sette anni dopo. A causa di un’epidemia di colera, la stagione teatrale fu inaugurata solo tre anni dopo, il 31 Maggio 1890. Ad inaugurare il teatro fu la “Norma”, capolavoro di Vincenzo Bellini.

Tuttavia, dopo la prima stagione teatrale, il decennio finale del Teatro non fu particolarmente significativo.

È stato grazie all’imprenditore Giuseppe Cavallaro che il teatro divenne più famoso e più frequentato dal pubblico. Si portarono in scena opere come “Tosca”, “Fedora”, e “Andrea Chénier”, seguita poi da “Guglielmo Tell” di Rossini e “Lohegrin” di Wagner.

Dopo la triste parentesi della prima guerra mondiale, si decise di rilanciare l’attività teatrale con quattordici opere solo nel 1918.

Al Teatro Bellini andarono in scena tante altre opere teatrali. Ad esempio un’edizione della verdiana “La traviata” nel 1933. La “Carmen” di Bizet nel 1934 e di nuovo la “Norma” nel 1935, in occasione del centenario della morte di Bellini.

Nell’Italia del 1941 già si vedevano i primi effetti della guerra e andarono in scena solo alcune opere. Come il “Don Pasquale” di Donizetti e la “Bohème” di Puccini.

Il teatro tornò a popolarsi nel 1944 e nel 1951.

Per il 150° anniversario della nascita di Vincenzo Bellini. Faceva la sua apparizione in “Norma” Maria Callas.

Sono di particolare rilievo nel 1970, dopo anni non particolarmente significativi, l’opera “Anna Bolena” di Donizetti e “Macbeth” di Verdi.

Sizilien

L’attività del teatro continua fino a oggi e permette agli spettatori di godere di una vasta varietà di spettacoli teatrali, rimanendo un pezzo importante della storia catanese.

A cura di Stefania Giannetto

Leggi anche: https://www.primamusica.it/2022/03/23/i-dischi-che-hanno-fatto-la-storia-lintramontabile-lucio-battisti/